BovoloneEventiIncontriProvincia

Il mondo di Sophia – Tutti contro tutti, la guerra dalla filosofia al cinema

Ritorna per il secondo anno l’appuntamento dedicato alla filosofia, promosso dal Comune di Bovolone, dal consigliere con delega alla Cultura Vladimir Castellini e dal Gruppo Bovolone Cultura.

Il Mondo di Sophia anche in questa edizione punta all’eccellenza con due ospiti d’eccezione: Umberto Curi, presidente del corso di laurea in Filosofia dell’Università di Padova dal 1994 al 2008, e Lucrezia Ercoli, dottoressa di ricerca in filosofia e giovane direttrice artistica di “Popsophia“, festival internazionale di filosofia del contemporaneo. Grandi pensatori del nostro tempo, che si alterneranno sul palcoscenico dell’Auditorium venerdì 22 febbraio e martedì 26 febbraio alle ore 20.45.

Il tema proposto quest’anno risulta più che mai attuale: Tutti contro tutti, la guerra dalla filosofia al cinema. A partire dall’antica Grecia, passando per i cult del mondo cinematografico, si avrà la possibilità di vedere come la filosofia abbia influenzato, e influenzi ancora, il concetto di guerra. Partendo proprio dalla proiezione di scene di grandi battaglie, tratte da celebri film, si potrà comprendere immediatamente quanto la visione della guerra sia mutata nel corso dei secoli e di come e in quale misura sia cambiato anche il modo di narrarla sia tramite l’espressione cinematografica sia attraverso le serie televisive.

Durante il primo incontro, il professor Curi si soffermerà inoltre ad indagare quanto ancora oggi si attinga dai racconti e dalle messe in scena dell’antichità, trovando nella filosofia e nell’antica Grecia una delle maggiori fonti di ispirazione.

Il secondo appuntamento, che vedrà protagonista Lucrezia Ercoli, rimarrà più attinente ad un linguaggio moderno, focalizzandosi principalmente sulle serie tv, sulla loro centralità nel panorama cinematografico e su come la filosofia stessa abbia avuto ed abbia ancora una grande influenza nella costruzione di strategie e scena di guerra.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close