EventiProvinciaSanità

“Latte e glutine – prima, durante e dopo la Pandemia”: sabato 26 marzo il 14° Incontro di Gastroenterologia pediatrica del Triveneto

Si terrà sabato 26 marzo 2022 il 14° Incontro di Gastroenterologia pediatrica del Triveneto

Si terrà sabato 26 marzo 2022 il 14° Incontro di Gastroenterologia pediatrica del Triveneto dal titolo: “Latte e glutine – prima, durante e dopo la PANDEMIA. Il congresso, con inizio alle ore 9:00, si svolgerà a Soave, al Centro Congressi Rocca Sveva in via Covergnino n° 7 e ha ottenuto il patrocinio dell’Azienda ULSS 9 Scaligera e delle società scientifiche nazionali SIGENP (Società Italiana di Gastroenterologia e Nutrizione Pediatrica) e SIPEC (Società Italiana di Pediatria Condivisa). Il convegno, arrivato all’edizione numero 14, avrà come focus due tematiche: la malattia celiaca nei bambini e i cambiamenti nutrizionali nel neonato e nel lattante durante la pandemia da Covid 19.

Il convegno è organizzato dal Centro Regionale per la Certificazione e la Diagnosi della Malattia Celiaca in età pediatrica, situato presso l’Ospedale di San Bonifacio e diretto dal dr. Mauro Cinquetti, Coordinatore nazionale della Commissione Formazione ed aggiornamento della Società Italiana di Gastroenterologia Pediatrica (SIGENP), e direttore del Dipartimento materno infantile dell’Azienda ULSS 9 Scaligera.

La malattia celiaca è una malattia sistemica immuno-mediata, scatenata dall’ingestione di glutine nei soggetti geneticamente predisposti ed è caratterizzata dalla combinazione variabile di sintomi, auto-anticorpi specifici ed enteropatia. Questa patologia è particolarmente frequente nella popolazione pediatrica, con una prevalenza pari a circa 1%, in costante aumento negli ultimi 25 anni, anche a causa delle aumentate potenzialità diagnostiche.

Oggi l’approccio diagnostico, diversamente dal passato, risulta per la quasi totalità dei pazienti pediatrici non invasivo, essendo possibile, nella maggior parte dei bambini, effettuare la diagnosi solo con un esame del sangue.

Tali cambiamenti epidemiologici e diagnostici saranno oggetto di presentazione e di discussione durante i lavori congressuali, nei quali sarà sottolineato anche

l’impatto sugli aspetti assistenziali da parte della pandemia da Sars-Cov-2, a causa delle limitazioni che ne sono conseguite e che hanno messo a dura prova i sistemi sanitari. A questo tema sarà dedicata, all’interno del congresso, la tavola rotonda “A tu per tu con l’esperto” (alle ore 10) alla quale, tra gli altri relatori, parteciperà il prof. Carlo Catassi, esperto mondiale di malattia celiaca. Sempre in tema di pandemia, il congresso del 26 marzo affronterà argomenti correlati all’alimentazione della prima infanzia, per valutare se anch’essa ha subito variazioni in questo tempo, sia in termini di comportamenti fisiologici, sia negli stati patologici caratterizzati da allergia alimentare.

IL PROGRAMMA

Nel corso della prima sessione congressuale saranno proposte le ultime evidenze riguardo la rilevante complessità di cause e meccanismi che determinano l’insorgenza della celiachia e si discuterà su come, nel tempo, si siano susseguite continue modulazioni nell’inquadramento diagnostico, con un numero sempre più elevato di soggetti in età evolutiva affetti da intolleranza al glutine.

Riguardo le variazioni che la pandemia da Covid 19 ha comportato nell’alimentazione del lattante, saranno presi in considerazione due aspetti: da un lato le difficoltà nel supportare e promuovere, in tempo di emergenza, l’allattamento al seno, che fornisce nutrimento e protezione al neonato e favorisce la relazione madre-bambino; dall’altro, le possibili implicazioni allergologiche correlate a un’alimentazione che può aver subito cambiamenti in questi ultimi due anni.

L’evento congressuale consentirà approfondimenti di alto profilo scientifico e si propone come proficuo confronto tra medici e pediatri ospedalieri e del territorio (medici specializzati in tutte le discipline, medici di Medicina Generale), così come tra altre figure professionali (farmacisti, ostetriche, infermieri, dietiste) che seguono bambini con patologie gastrointestinali e problematiche correlate agli alimenti.

Il congresso è stato accreditato dal Ministero della Salute con l’assegnazione, previo superamento degli specifici test, di crediti formativi previsti per le varie tipologie di personale sanitario. Per partecipare è necessaria l’iscrizione, che è gratuita. Informazioni sul sito www.eolocongressi.it.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button