CulturaEventiProvincia

Nasce la rivista istituzionale del Parco Naturale Regionale della Lessinia

Il primo numero è in distribuzione in questi giorni

Un 2022 di novità per il Parco Naturale Regionale della Lessinia, dopo la storica approvazione dello Statuto, l’Ente si è dotato di un sito internet (www.lessiniapark.it) che rispetta le normative della trasparenza istituzionale, ma che guarda anche alla promozione del territorio e che verrà implementato nei prossimi mesi. Una veste grafica accattivante e una fruibilità semplificata consentiranno ai residenti e ai turisti di trovare tutte le informazioni necessarie per le loro esigenze. Inoltre una pagina facebook affianca il portale e consentirà di comunicare le attività e le iniziative dell’Ente.

“Nella fase di costruzione dell’Ente Parco in tutte le sue componenti, abbiamo iniziato un percorso di comunicazione che soddisfa i parametri normativi e che va incontro agli utenti (residenti e turisti)”, esordisce il presidente Giuliano Menegazzi, “ad inizio anno abbiamo affidato l’incarico di addetto stampa ed abbiamo inoltre incaricato una ditta per la realizzazione del sito internet, che da più di un mese è online”.

“Da pochi giorni è uscito il primo numero del periodico istituzionale gratuito denominato Il Parco Informa”, continua il presidente, “che si può trovare nei rifugi, nei musei, nei punti turistici e negli esercizi pubblici del territorio dell’Ente Parco, oltre che online sul nostro nuovo sito internet”.

“Nel primo numero sono presenti i saluti istituzionali del presidente della Regione Veneto Luca Zaia e dell’assessore ai parchi Cristiano Corazzari”, conclude Menegazzi, “la prossima uscita, prevista per la stagione invernale, vedrà un ampliamento delle pagine e delle tematiche trattate”.

Un’altra iniziativa dell’Ente Parco per l’estate 2022 è il Camminaparco, una serie di escursioni guidate che permettono di scoprire i territori della Lessinia, con un ricco calendario di itinerari che,

iniziato ad agosto, proseguirà fino al mese di ottobre.

Le prime date sono già tutte esaurite, a testimoniare il fatto che c’è una gran voglia di riscoprire la montagna, sia da parte dei turisti veronesi, ma anche di quelli provenienti da fuori Regione e dall’estero.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button