EventiIncontriLegnagoProvincia

Santa Lucia porta in dono una giornata di festa al Teatro Salus

Sarà una Santa Lucia davvero speciale quella del 2021 per i bambini legnaghesi. Una giornata condita di doni tra i quali quello del concerto al Teatro Salus che vedrà protagonisti il Piccolo Coro TAB, uno dei cori di bambini più conosciuti a livello nazionale, appartenente alla Galassia dell’Antoniano, e il Corodoro, il Piccolo Coro della Pianura Veronese, diretto dal maestro Leonardo Frattini.

Dalle 15.45 si alterneranno sul palco i due cori portando sul palco le canzoni del loro repertorio e tutto il loro talento. Il famoso Piccolo Coro Tab di Monza-Brianza, formato da circa 40 elementi, diretto da Cinzia Maggi e coordinato da Giovanni Belloni, terrà a battesimo il debutto del nuovo piccolo coro della Pianura Veronese, nato per volontà dell’associazione Nel Segno di Anna grazie alla collaborazione con il Comune di Legnago, il Comune di Cerea, la Pro Loco di Legnago e il quartiere di Cherubine.

“Si tratta di un evento che stiamo organizzando con grande impegno e passione” ha evidenziato l’assessore al Sociale di Legnago, Orietta Bertolaso, “grazie alla collaborazione con l’associazione Nel Segno di Anna. Ci accomuna la stessa volontà di favorire la tutela dei bambini e fa piacere poterlo sottolineare proprio in occasione della giornata dedicata ai diritti dell’infanzia. È giusto ribadire che i bambini hanno diritto ad avere una famiglia, hanno diritto ad un’educazione adeguata, a cure sanitarie adeguate, diritti sicuramente primari, ma in particolare dopo aver trascorso questo periodo di pandemia hanno anche diritto ad esprimersi ed a manifestare le loro abilità e i loro talenti, la loro voglia di socializzare anche e soprattutto con il canto! Anche il canto rientra infatti tra i diritti dei più piccoli, il diritto di potersi esprimere”.

“Il bello del progetto del Piccolo Coro Tab” ha aggiunto il vicesindaco di Cerea, Lara Fadini “è il fatto che al centro di tutto sono stati messi i bambini e il loro diritto di potersi esprimere. Per questo siamo stati entusiasti di aderire a questo percorso insieme a Legnago che è iniziato a settembre a Cerea con la festa del Parco delle Vallette. Ricordo che il 12 dicembre ci saranno anche le premiazioni del Concorso Cantiamo Diritti: diamo voce ai diritti dei bambini”.

“Il 12 dicembre” ha aggiunto il presidente della Pro Loco, Cesare Canoso, nel presentare l’evento “sarà una giornata di grande festa che inizierà la mattina con l’arrivo dei bambini del Piccolo Coro TAB e delle loro famiglie: sarà l’occasione per far conoscere loro la nostra città, soffermandoci nei luoghi più significativi grazie alla collaborazione con l’Istituto Medici. Sarà organizzato poi un momento di ristoro nei locali del Salus, prima di dare spazio all’evento vero e proprio che inizierà alle 15.45. Dopo i saluti istituzionali e da parte del parroco di Legnago, don Maurizio che ringraziamo per l’opsitalità, ci saranno momenti di lettura, il debutto del nostro Corodoro per poi dare spazio all’atteso concerto del Piccolo Coro TAB, che vede al suo interno Giulia e Anita, protagoniste delle edizioni passate dello Zecchino D’Oro. Durante l’evento avremo l’occasione di ricordare anche due storici maestri di Legnago, Ennio Soave e Lea Belluzzo. È prevista inoltre anche una super sorpresa… dato che ci avviciniamo alla notte di Santa Lucia…”.

Fondamentale per la buona riuscita della giornata anche la collaborazione con l’Istituto Medici di Legnago, come ha spiegato il dirigente scolastico Stefano Minozzi: “Per noi e per nostri studenti è importante poter collaborare con le realtà del territorio e  siamo sempre entusiasti di poterlo fare, soprattutto in iniziative come questa. L’impegno della scuola sarà duplice: grazie al supporto della professoressa Simona Mandalà, i nostri studenti dell’indirizzo Accoglienza Turistica faranno da guida ai bambini del Piccolo Coro e alle loro famiglie durante la mattina di visita alla città di Legnago. La professoressa Paola Andreoni, invece, coordinerà, insieme all’associazione Nel Segno di Anna, il gruppo di lettura animata (nato da un percorso di formazione rivolto agli studenti dell’indirizzo Servizi Socio Sanitari) che, all’inizio e alla fine dell’evento, proporrà letture su Santa Lucia e sul Natale”.

“È una grande gioia vedere i nostri progetti prendere vita con tanto entusiasmo e partecipazione e per questo ringrazio tutti” ha sottolineato Chiara Costantini, presidente dell’associazione Nel Segno di Anna. “Non solo non vediamo l’ora di assistere al debutto del piccolo Corodoro, ma anche di premiare le classi che vinceranno il Concorso Cantiamo Diritti: diamo voce ai diritti dei bambini . La giuria composta da me, Leonardo Frattini, Luisa Rossetti della Tela di Leo, Daniela Valente, Sabina Antonelli, Giovanni Belloni e presieduta da Beppe Carletti dei Nomadi, si sta già coordinando per valutare i lavori che stanno arrivando. C’è tempo fino al 1 dicembre per partecipare a poter concorrere a vincere buoni da 50 a 100 euro spendibili in materiale scolastico e libri. Ricordo che è previsto anche il premio speciale Anna Costantini che sarà assegnato da Beppe Carletti e che consisterà in un incontro con un autore. Tutti i partecipanti riceveranno il titolo di “Voce dei diritti dei bambini”. Basta inviare il progetto alla nostra email info@nelsegnodianna.it”.

Leonardo Frattini, maestro del Corodoro ha raccontato i progressi del piccolo coro della Bassa. “Nati a metà ottobre, oggi possiamo contare già una quindicina di componenti che provengono non solo da Legnago e Cerea, ma anche da Angiari, Terrazzo e Villa Bartolomea, segno che il nostro sta davvero diventando il piccolo coro di tutta la Pianura Veronese”. “Il 12 dicembre – ha aggiunto – faremo il nostro debutto che sarà prima di tutto una bellissima occasione per i bambini per potersi esibire su un palco per la prima volta di fronte alle loro famiglie e non solo. Avremo la possibilità di cantare assieme al Piccolo Coro TAB nella canzone conclusiva del concerto”. Poi il maestro ha spiegato la scelta del nome del coro della Pianura Veronese. “La proposta di chiamarci Corodoro è nata da una bambina del coro, forse la più timida, ed è piaciuto subito a tutti, a dimostrazione che nel nostro coro tutti riescono a trovare il proprio posto e ad esprimere pienamente la propria creatività”.

Appuntamento dunque al 12 dicembre. Visto il numero dei posti limitato, è già possibile prenotare il proprio posto al Teatro Salus per il 12 dicembre. Basta inviare nome e cognome al numero whatsapp 371 335 4436. L’ingresso è gratuito. È richiesto il green pass per le persone dai 12 anni in su.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button