CulturaEventiIncontriVerona

Serendipità, amica delle scoperte spontanee: ne parla ASTaV il 3 febbraio

La Serendipità è il sogno degli scienziati. È ciò che accade quando gli scienziati stanno cercando qualcosa, si aspettano di trovare quel qualcosa, invece la natura e le circostanze li sorprendono, guidandoli verso nuove scoperte.
La conferenza presenterà dodici esempi di serendipità che evidenziano come talvolta le scoperte sono figlie di errori, fortuna, ostinazione e casualità, come ad esempio la scoperta del sapone, la scoperta della penicillina o quella delle droghe per uso anestetico. E’ questo il tema della conferenza dell’Associazione Scienza e Tecnica a Verona “Errori, fortune, ostinazione e casualità nelle scoperte scientifiche” organizzata per giovedì 3 febbraio ore 17 in Sala Farinati, presso la Bibliotecac Civica di Verona.


Il relatore è il Dott. Renzo Fasiolo, appassionato di scienza e tecnica, si interessa soprattutto di storia della scienza e delle figure di inventori e scopritori. Dal 2015 è Presidente di ASTaV.
In chiusura della conferenza, verrà presentata una breve riflessione sulla ricerca al giorno d’oggi.

S.G.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button