CronacaLegnagoPoliticaProvincia

Legnago: via al cantiere per il collegamento fra Casette e via Giudici

Il progetto prevede la realizzazione di un tratto viario che collegherà il popoloso quartiere alla via di scorrimento e alla Transpolesana

Sabato 7 maggio è stata posata la prima pietra della nuova strada di collegamento tra il Quartiere di Casette e via Giudici a Legnago.

L’opera, del valore di circa 600 mila euro per il primo stralcio, è cofinanziata dalla Regione del Veneto per quasi 300 mila €, nell’ambito del Bando 2020 per interventi sul territorio a favore della mobilità e la sicurezza stradale.

Il progetto prevede la realizzazione di un tratto viario in nuova sede, con la realizzazione di un attraversamento mediante impalcato del fiume Bussè, garantendo ai cittadini una maggior funzionalità e sicurezza della viabilità locale.

La nuova strada sarà ubicata nella zona degli impianti sportivi, a Sud della Ferrovia, e collega l’esistente rotatoria di Via Giudici con il 2° stralcio, consentendo così il collegamento completo diretto di tutta la zona est di Legnago con la SS 434 Transpolesana.

Oltre alla nuova viabilità, il progetto prevede la realizzazione di un percorso ciclo pedonale parallelo/complementare al tracciato stradale a servizio del quartiere e degli impianti sportivi presenti.

All’inaugurazione del cantiere dell’opera erano presenti il sindaco Graziano Lorenzetti, la vicepresidente della giunta regionale Elisa De Berti, il senatore Cristiano Zuliani, il deputato Vito Comencini, l’europarlamentare Paolo Borchia, i consiglieri regionali Alessandra Sponda e Marco Andreoli, il consigliere provinciale Loris Bisighin, il vicesindaco Roberto Danieli oltre a vari esponenti politici e assessori comunali.

“Quest’opera è la madre di tutte le opere e creerà un effetto domino su tutta una serie di iniziative”, ha sottolineato il Sindaco Lorenzetti, “ Grazie a questo intervento potremo procedere a ulteriori importanti operazioni. Ci permetterà di collegare il centro storico con il centro commerciale, di sviluppare la cittadella dello Sport, di riqualificare la darsena e darà anche una risposta al territorio per il raggiungimento dell’ospedale. Nei prossimi anni si vedrà il vero volto della città, che cambierà completamente. Ci abbiamo messo un po’ di tempo perchè abbiamo investito molto in progettualità, ottenendo finanziamenti dalla Regione anche su questo fronte. E’ nel nostro DNA: siamo dei pianificatori”.

“Il Sindaco Lorenzetti ha usato una parola importante: pianificare”, ha precisato De Berti. “Pianificazione vuol dire analisi, valutazione e definizione di strategie. Solo dopo aver fatto questo si può passare alla progettazione e realizzazione. Le risorse pubbliche sono importanti e non si può sprecarle. La Regione in questi anni ha deciso di investire nella sicurezza stradale. Il nostro obiettivo è migliore la qualità della vita dei cittadini e credo che un tale intervento centrerà questo obiettivo. Complimenti all’amministrazione comunale che ha saputo rompere l’opera in lotti riuscendo così ad ottenere il contributo regionale”.

“Partire con un’opera di viabilità di rilievo in questo momento difficile, segnato dall’aumento delle materie prime e dal blocco di molti cantieri, è una fortuna e un segnale importante ”, ha concluso Danieli. “Si tratta di una circonvallazione fondamentale per Legnago che verrà utilizzata non solo dai cittadini ma anche da chi viene da fuori e che sgraverà il centro dal traffico”.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button