CronacaOppeanoPrimopianoTerritorio

Giornata di raccolta ecologica operata dai volontari di Fidas e la Casetta di Vallese

Molti i rifiuti abbandonati recuperati. In alcuni casi è stato possibile risalire a chi ha compiuto l’incivile gesto

Lo scorso sabato 2 febbraio, sette donatori di sangue della Fidas di Vallese hanno partecipato alla Giornata ecologica indetta dall’associazione, finalizzata a ripulire la frazione dai rifiuti abbandonati.

Un gesto di grande volontà e amore per il proprio paese e per il quale l’Amministrazione comunale ringrazia di cuore l’Associazione Fidas Vallese e La Casetta di Vallese e tutti i volontari: i rifiuti raccolti in grande quantità erano stati abbandonati lungo strade periferiche, sugli argini dei fossati, nelle aree verdi e nelle piazzole di sosta della Zai. È stato ritrovato di tutto: dai cerchioni e pneumatici, a sacchi colmi di immondizie varie, non differenziate, vestiario, bidoni, utensili e pure alcuni elettrodomestici abbandonati.

Nella ricerca di nomi, indizi, indirizzi, ecc… che potessero far risalire a chi è stato l’incivile che ha abbandonato quei rifiuti (assieme alle registrazioni delle videocamere di sorveglianza) la fortuna è stata dalla nostra parte e infatti sono stati trovati parecchi dati che hanno potuto far risalire a chi ha compiuto i reati. Tali nomi sono già stati comunicati al Comando di Polizia Locale che provvederà quanto prima a inviare le sanzioni, che si ricorda, l’Amministrazione comunale intende applicare fino al massimo della cifra, come da Ordinanza.

L’intento è stato quello di sensibilizzare la cittadinanza sulla piaga dell’abbandono dei rifiuti nell’ambiente in cui viviamo, e l’obiettivo è stato raggiunto appieno.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

Close
Close
Close