CronacaLegnagoPrimopianoProvincia

Gli studenti del Silva-Ricci omaggiano la tomba di Cavalcaselle

“A egregie cose il forte animo accendono / L’urne de’ forti, o Pindemonte; e bella / E santa fanno al peregrin la terra/ Che le ricetta”

Prendendo spunto da questo invito foscoliano a rendere omaggio alle sepolture dei grandi personaggi, un gruppo di studenti dell’Istituto Silva-Ricci di Legnago, in occasione del Bicentenario dalla nascita di Giovanni Battista Cavalcaselle, storico della pittura e patriota del Risorgimento italiano, ha voluto rendere omaggio all’importante studioso legnaghese andando in visita alla tomba di Cavalcaselle, custodita nel cimitero monumentale di Roma.

Gli studenti della classe 3B Meccanica, durante il loro viaggio di istruzione, accompagnati dai proff. Simone Gianesini e Antonio Dalia, il 27 marzo sono andati al cimitero del Verano per depositare sulla tomba di Cavalcaselle un omaggio floreale accompagnato da una targa che riporta queste parole:

“In occasione del Bicentenario dalla nascita di Giovanni Battista Cavalcaselle, storico della pittura e patriota del Risorgimento, gli studenti dell’Istituto Silva-Ricci di Legnago, in viaggio di istruzione a Roma, qui posano il proprio ricordo e la loro preghiera di suffragio per l’illustre studioso legnaghese che dedicò la propria vita e i suoi studi alla libertà della Patria italiana e alla conoscenza dell’Arte europea. Roma, cimitero del Verano, marzo 2019”

La targa, lasciata ai piedi della tomba, è completata sul retro dalle firme degli studenti, dei docenti e del dirigente scolastico.

La tomba, ancora posizionata nel rango 4, loculo 27, lungo un parapetto della zona Nuovo Pincietto del Verano, accoglie dal 1897 il corpo di Cavalcaselle e, dal 1916, anche quello della moglie Angela Rovea; le condizioni della sepoltura denotano un evidente bisogno di manutenzione, sia per l’ampia corrosione della lapide che per la perduta leggibilità del testo inciso sulla pietra, dove è riportato l’erroneo anno di nascita (il 1820 anziché il 1819) richiamato, in seguito, anche da alcuni biografi di Cavalcaselle.

Utilizzando la mappa del cimitero del Verano gli studenti hanno individuato la sepoltura dell’illustre legnaghese, lavorando per gruppi e usando come riferimento l’unica immagine di inizio ‘900 finora disponibile della tomba.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close