CronacaOppeanoPrimopianoTerritorio

Oppeano aderisce al servizio di recupero animali esotici e selvatici abbandonati e feriti

Riattivata la convenzione con VerdeBlu Onlus-SOS animali per segnalare la fauna (esclusi cani e gatti) in libertà nel territorio comunale

La Giunta comunale ha approvato di aderire al servizio di recupero animali abbandonati e/o feriti, recuperati sul territorio, proposta da VerdeBlu Onlus, organizzazione ambientale che opera per la tutela della natura e dell’ambiente, composta da una piccola comunità di soci, volontari e operatori volontari.

Per il corrente anno 2019 l’associazione, a fronte di un contributo di 1.000 euro a parziale copertura degli oneri di gestione del servizio SOS Animali, si occuperà del soccorso e della cura di animali abbandonati, esclusi cani e gatti.  Si ricorda, per quanto concerne cani e gatti, che l’Amministrazione, con un occhio di riguardo per i nostri amici a quattro zampe randagi o abbandonati, ha in essere da qualche anno una convenzione con l’Associazione Leudica di Merlara (Padova) per la loro custodia, il ricovero, il mantenimento e l’affidamento.

Tornando a VerdeBlu, si ricorda che una precedente esperienza positiva con l’Associazione stessa risale al 2010, anno in cui, con apposita convenzione, VerdeBlu aveva reintrodotto in ambiente naturale adatto alcuni animali selvatici abbandonati o scappati, tra cui pappagalli di specie protetta.

«L’Amministrazione comunale da sempre si dimostra sensibile per il benessere e la cura degli animali, siano essi di compagnia che appartenenti alla fauna selvatica; a riprova si ricordano le aree sgambamento cani realizzate a Oppeano e Vallese e l’istituzione, in via Rimembranza, di un cimitero per animali d’affezione» commentano il Sindaco Pierluigi Giaretta e il Vicesindaco delegato al verde pubblico e ambiente Luca Ceolaro.

«Sempre più famiglie oppeanesi sono a contatto con animali da compagnia diversi dai cani e dai gatti, come animali esotici quali ad esempio cavie, cincillà e pappagallini. A volte, a fronte di un iniziale entusiasmo, chi si ritrova impreparato alla gestione dell’animale, lo libera in parchi e aree verdi o addirittura fuori dal centro abitato. Si sottolinea che tale comportamento è sanzionato per legge, poiché non rispetta l’animale stesso né l’ecosistema dove viviamo – aggiunge il Vicesindaco Ceolaro ;- Per sopperire comunque a tali evenienze l’Amministrazione comunale ha attivato questa convenzione poiché animali selvatici ed esotici possono incontrare gravi difficoltà nel sopravvivere in quanto abituate ad un ambiente domestico e protetto. In base alla convenzione vigente tali specie vengono recuperate da VerdeBlu e reinserite in un ambiente consono alle loro caratteristiche ed abitudini di vita».

VerdeBlu – Progetto Natura Onlus si propone di tutelare, conservare e valorizzare il patrimonio naturalistico e ambientale, con particolare attenzione a flora, fauna selvatica e animali da compagnia, in una missione di sensibilizzazione della popolazione, in particolare dei ragazzi, che si realizza anche attraverso le visite guidate al centro di recupero – oasi di biodiversità di Castel D’Azzano le liberazioni pubbliche di animali recuperati.

Per segnalare animali selvatici abbandonato o scappati, anche feriti, potete telefonare a: Emergenze Faunistiche 388-9986930.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close