LegnagoProvinciaSport

Legnago: colpo in attacco, arriva Lazarevic

L’Ex Chievo andrà a rinforzare il reparto offensivo alla conquista della salvezza

Colpo grosso in casa Legnago Salus negli ultimi giorni di Calciomercato. In questa seconda parte di stagione, al fine di raggiungere l’obiettivo prefissato della salvezza, lo sloveno Dejan Lazarevic vestirà la maglia biancazzurra firmando un contratto triennale. Noto ai più per il celebre gol al 92′ minuto nel derby tra Chievo ed Hellas Verona del novembre 2013 che permise alla squadra del patron Campedelli di aggiudicarsi il match con il risultato di 1-0 Lazarevic, classe ’90 ed originario di Lubiana, ha vestito in carriera (tra le altre) le maglie di Torino, Padova, Genoa e Sassuolo, poi un passaggio in Polonia, Turchia e Slovenia prima dell’attuale ritorno nel nostro territorio con la maglia del Legnago dove vestirà la maglia 14. «Per noi rappresenta il giocatore più importante, che dà lustro alla nostra società, è il nostro Messi. Siamo qui per fare qualcosa di bello insieme. E’ un giocatore che ha tanto da dare e metterà a disposizione la sua esperienza per raggiungere la salvezza», commenta il Direttore Sportivo Mario Pretto.

Lazarevic, che potrebbe esordire già contro il Virtus Verona mercoledì 2 febbraio come prima o seconda punta, ha spiegato di aver trovato già «un buon feeling con la società. La squadra ha un progetto buono che coinvolge molti giovani e che cercherò di aiutare anch’io con la mia esperienza. Ho trovato unità d’intenti anche con lo staff tecnico, spiegandomi le loro idee che ho condiviso subito. Non vediamo l’ora di avere i tifosi allo stadio, dove daremo il massimo per regalare loro qualcosa di importante».

Il dg Mario Pretto presenta il neoacquisto Lazarevic

Al termine del girone d’andata, il Legnago Salus occupa la quindicesima posizione con 22 punti, sopra Vis Pesaro, Imolese, Fano, Ravenna ed Arezzo. Nella prima parte di campionato, la squadra allenata da Massimo Bagatti ha sovente fornito prestazioni soddisfacenti, raccogliendo 14 risultati utili (10 pareggi e 4 vittorie) ma totalizzando un bottino di 7 sconfitte, che dovrà essere migliorato per raggiungere una salvezza serena, attualmente facilmente ottenibile grazie soprattutto all’ampia rosa di qualità a disposizione del tecnico modenese.

 

A cura di Andrea Pertile 

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button