LegnagoProvinciaSport

Legnago Salus: pari a reti bianche a Gubbio

Domenica di torna al Sandrini per la sfida al Feralpi Salò

Il Legnago torna dalla lunga trasferta in terra umbra a Gubbio con un buon punto maturato al termine di una lunga giornata, nella quale il personale sanitario si è recato alle 8 del mattino nella struttura in cui alloggiavano i giocatori biancazzurri per eseguire i tamponi, dopo che nel gruppo squadra erano stati riscontrati due casi di positività. Tutti i tamponi effettuati a Gubbio hanno dato esito negativo e pertanto la partita si è potuta giocare non alle 15 come da programma originario, ma alle ore 20.30.

Il Gubbio si è dimostrata una squadra che non merita la classifica attuale (solo 3 i punti raccolti dagli umbri in queste prime sette giornate di campionato), mentre il Legnago ha ripreso a muovere la classifica dopo la sconfitta nel turno infrasettimanale di mercoledì 21 ottobre contro il Perugia.

Legnago nella classica divisa biancazzurra, Gubbio in maglia rossoblù.

La partita inizia con una fase di studio tra le due squadre e procede senza particolari emozioni fino al 25’ con il primo tiro del Legnago dal limite con Gasperi che calcia alto sopra la traversa. Un minuto più tardi Malaccari con un tiro-cross da destra impegna Pizzignacco in una deviazione in corner. Al 31’ Pellizzari dalla lunga distanza tenta la conclusione centrale: blocca il portiere Cucchietti. Al 38’ bella azione insistita del Legnago: al centro dell’area tanti giocatori biancazzurri mancano l’impatto con il pallone, poi arriva Zanoli che calcia fuori di poco. Al 41’ sugli sviluppi di un corner, Bulevardi conclude a lato. Le due squadre vanno al riposo sul risultato di 0-0.

Ripresa più vivace rispetto alla prima frazione: al 5’ tiro-cross dalla fascia sinistra di Ricciardi, para Cucchietti. Al 10’ azione pericolosa del Gubbio su cui Ricciardi rimedia intervenendo in scivolata. Il Legnago si rende più intraprendente nella fase centrale della ripresa: al 16’ Gasperi prova il tiro da posizione insidiosa: la difesa del Gubbio devia in angolo. Un minuto più tardi Pellizzari ha un’occasione simile a quella del primo tempo dalla distanza: pallone alto. Al 19’ ci prova Grandolfo: il pallone finisce fuori. Al 22’ occasione per Bulevardi con il pallone che esce di poco a lato. Al 30’ la più nitida occasione della partita per il Legnago arriva sugli sviluppi di un corner con Bondioli, su cui la difesa eugubina si salva con qualche difficoltà. Al 34’ punizione dalla tre quarti per il Gubbio battuta da Lovisa che calcia alto sopra la traversa. Al 41’ Bulevardi su calcio di punizione manda il pallone alto. Nel finale i padroni di casa hanno un’ottima occasione e impegnano severamente Pizzignacco in una respinta, poi Zanoli si immola molto vicino alla linea di porta e salva il risultato.

Da segnalare inoltre l’infortunio a Giacobbe, uscito al 20’ del primo tempo e sostituito da Gasperi, e un acciacco per Yabre, le cui condizioni saranno valutate in settimana.

Così mister Bagatti al termine dell’incontro: “I ragazzi hanno fatto la partita che dovevano fare e tutto sommato il pareggio è il risultato più giusto per quanto si è visto in campo. Abbiamo provato a sorprendere il Gubbio, poi nel finale abbiamo anche rischiato di perdere”.

 

FONTE:   legnagocalcio.it

 

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close