BovoloneEconomiaPrimopianoTerritorio

Lignum come tesi di maturità

Presentata da Matilda Turin, studentessa diciottenne di Bovolone

La creazione di un marchio di territorio, di un rilancio del mobile di Verona è un’operazione che va oltre il commerciale: lo sanno bene i promotori di Lignum, che fin dall’inizio, hanno individuato nella scuola l’alleato ideale per riabilitare la filiera di fronte ai giovani che dovranno essere protagonisti del futuro dell’arredamento made in Verona.
Così dopo la convenzione con l’Istituto Da Vinci, le iniziative con le scuole elementari del comprensorio di Isola della Scala, il sostegno ai progetti delle scuole primarie di Cerea, Lignum è fiero di salutare la prima tesina di maturità sul “mobile di Verona”.
Quest’ultima è stata presentata alla commissione esaminatrice dell’Istituto Einaudi di Verona da Matilda Turin, studentessa diciottenne di Bovolone, che ha descritto la crisi del comparto del mobile veronese e le strategie che Lignum sta adottando per il suo rilancio e la sua internazionalizzazione.
“Ho scelto lignum come argomento della mia tesina perché appartiene alla realtà in cui vivo ed ho visto innovazione dentro questo progetto” ha dichiarato Matilda.
L’organizzazione del Distretto ha fornito ogni informazione, raccontando alla studentessa anche le future strategie internazionali in nome della rottura delle logiche di chiusura che hanno caratterizzato il nostro territorio. Ma la bellezza del lavoro sta, come afferma il presidente Paolo Piubelli, nell’interpretazione di Lignum che ha dato Matilda Turin, “creativa e appassionata come solo i giovani brillanti sanno fare. Lignum sta con i giovani che hanno voglia di fare e di non fermarsi a compiangere il passato. Per questo questa tesina di maturità è un bel segnale per il territorio e per il rilancio del mobile di Verona”.

COMUNICATO STAMPA

Nella foto la studentessa Matilda Turin di Bovolone

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close