CereaCronacaCulturaEventiManifestazioniProvincia

A Cerea settembre sarà un mese Dantesco

Tanti gli appuntamenti per celebrare i 700 anni dalla sua morte

Anche Cerea onora i 700 anni dalla morte del sommo poeta Dante Alighieri con un Festival che si dipanerà lungo due fine settimana con appuntamenti per tutti i gusti.

“Ci è sembrato doveroso – spiega Martina Farronato, consigliere comunale con delega alla cultura – ricordare il sommo poeta, la sua arte, la sua cultura, il suo genio. Anche da qui prende il nome il Festival di Cerea “La terza rima di Dante” per ricordare quanto era stato geniale nella scrittura della Divina Commedia. Questi 2 weekend sono nati proprio per fare dell’intrattenimento alla portata di qualsiasi persona e parlare del Sommo Poeta. Ogni serata, poi, sarà diversa dall’altra”.

Un festival nato grazie al coinvolgimento di tante esperti e realtà diverse che Farronato ha voluto ringraziare una ad una: “Ci tengo a ricordare Roberta Tosi, la quale mi ha dato molti spunti per ricercare delle serate particolari da proporre ai nostri cittadini. Sono onorata di poter avere sul palco di Cerea BandaDante che sta girando tutta Italia per portare la cultura di Dante in chiave musicale con il poeta Rondoni, e sono altrettanto soddisfatta di avere sul palco una produzione teatrale di Alberto Rizzi con “lo, Dante e la vacca”.
Non mancherà nemmeno in questi weekend il sapore di casa nostra. Con Stefano Vicentini, nativo di Cerea, assieme ai ragazzi del Laboratorio di Poesia del Liceo Cotta faremo una passeggiata dantesca presso il Parco Le Vallette. Non mi resta che invitare tutti a partecipare a questa manifestazione. Un ringraziamento lo dobbiamo anche a Regione Veneto e Provincia di Verona per il patrocinio concesso all’iniziativa”.

L’apertura del Festival “Settembre Dantesco, la terza rima di Dante” sarà venerdì 3 settembre con l’inaugurazione della mostra di Davide Frisoni “Come Dante” a cura di Roberta Tosi, presso Palazzo Bresciani in via Paride alle ore 21.

La manifestazione proseguirà poi il 4 settembre alle ore 21 presso il cortile di Palazzo Bresciani con la  “BandaDante”, la carovana artistica che si mette in viaggio per la penisola coinvolgendo nel suo itinerario gli artisti. Lo spettacolo è un omaggio a Dante e al suo viaggio d’amore e di mistero utilizzando nel concerto le terzine della sua poesia e cantandole nello stile della tradizione popolare degli appennini.
Il repertorio della “BandaDante” è costituito da brani originali di Ambrogio Sparagna ispirati ad alcuni dei passi più celebri o meno della Divina Commedia.
Sparagna e Rondoni con questo progetto riportano al centro della scena un protagonista assoluto della cultura italiana.

Domenica 5 settembre alla ore 21,15,sempre presso il Parco del Palazzo Bresciani, Roberta Tosi ci porterà in un viaggio suggestivo e visivo nell’opera del poeta fiorentino, Dante agli occhi degli artisti”.

Il weekend successivo comincerà venerdì 10 settembre alle ore 21,15 presso il parco di Palazzo Bresciani con uno spettacolo teatrale a cura di Ippogrifo Produzioni “lo, Dante e la vacca”. La vacca Rossella e Alberto Rizzi nei panni di Doro che racconta, esplora, scava e recita il testo dantesco. Un vero e proprio viaggio, quello che ci fa fare Rizzi ispirato da Dante, nel mondo dell’arte, della letteratura, della musica della scienza.
Lo spettacolo riesce a innescare riflessioni profonde sull’opera del Sommo Poeta, che emerge ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, in tutta la sua grandezza. Perché si può far cultura in molti modi, in modo intelligente e popolare (come in fondo popolare era proprio Dante, al centro del suo ultimo spettacolo), con ironia e profondità, senza spocchia e con la volontà di aggiungere sempre qualcosa all’esperienza del pubblico.
E in fondo è un allevatore di vacche il personaggio scelto per raccontarci del Conte Ugolino o di Paolo e Francesca. Una scelta ben precisa per rendere ancora più chiaro come la Cultura con la c maiuscola, sia un bene che non può e non deve essere ad appannaggio di pochi eletti.

La prenotazione per questo evento non è obbligatoria, ma consigliata: biglietteriaippogrifo@gmail.com o whatsapp 3496625771.

Sabato 11 settembre alle ore 17:45 presso il parco Le Vallette (ingresso da via Mantova) si terrà lo spettacolo , “Dante e la natura”- passeggiata “dantesca” con gli alunni-Poeti e il professore Stefano Vicentini del Laboratorio di Poesia del Liceo Cotta di Legnago, in collaborazione con Lettori ABC e Consorzio Pro Loco Basso Veronese.

Per questo ultimo evento la prenotazione è obbligatoria via e-mail a: stefano.vicentini@liceocotta.it.

La mostra “Come Dante” si svolgerà nei seguenti orari 4/5/10/11 dalle ore 16 alle ore 23, mentre domenica 12 settembre dalle 16 alle 19.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito e conformi le normative anti Covid vigenti.
Per gli eventi di sabato 4 e di venerdì 10 settembre in caso di maltempo si terranno presso Area EXP, mentre gli altri verranno fatti all’interno del Palazzo Bresciani fino ad esaurimento posti.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close