Altri ComuniCronacaEventiIncontriProvincia

Raphaella Angeri ai Venerdì Letterari di Sanguinetto con “Una Bambina da salvare”

Ritornano dopo la sospensione Covid i consueti appuntamenti

Ritornano dopo la sospensione Covid “I VENERDI’ LETTERARI” firmati Pianura Cultura sezione “Libri da Gustare” per recuperare la rassegna sospesa e mai partita di quest’ inverno, “I VENERDI’ LETTERARI IL RECUPERO” di Sanguinetto ore 21 nel bellissimo chiostro dell’Ex Convento di Santa Maria delle Grazie.
Il primo appuntamento sarà venerdì 11 Gennaio con Raphaella Angeri che presenta il libro “Una Bambina da Salvare”, numerosi i premi e riconoscimenti presi in tutta Italia un romanzo dal tema scottante come la pedofilia.
Jorin è una bambina che, dall’età di nove anni, è costretta, con la violenza e il ricatto, a prostituirsi. La mamma e i due fratelli gestiscono un vero e proprio traffico di materiale pedopornografico e di sequestro di minori di portata internazionale. Fino a quando, per una serie di coincidenze, l’incontro con l’autrice del libro.
Venerdì 18 Giugno appuntamento con LUISA GOLO presenta il romanzo “Cicatrici”, parte del ricavato andrà in beneficenza al centro Antiviolenza di Legnago, presenti numerose associazioni.
Il 25 Giugno spazio ad Alessandra Tonel con il romanzo “Il giardino dagli spigoli verdi”, il 9 Luglio un altro romanzo “Racconti per lora d’aria” presentato da Andrea Ciresola.
Il 23 Luglio il Dott. Mauro Codifava con Giulia Zamboni presentano “Salute in pratica”. Chiude la rassegna venerdi 6 Agosto Andre Nocini con il suo ultimo libro di interviste nel mondo del clero con  “Giochi da preti”,
evento organizzato da Pianura Cultura in collaborazione con Il comune di Sanguinetto che da anche il patrocinio insieme con la Regione Veneto e Provincia di Verona.
Tornano anche gli appuntamenti con gli “INCONTRI CON L’AUTORE”
Sabato 12 Giugno ore 18 nel cortile (di fronte Farmacia) adiacente alla sala consigliare di Concamarise (VR) l’autore Luigi Pellini presenta “Dee e cavalli – nei riti misterici del Calendario” scritto insieme ad Emanuela Chiaravelli.
Statua della dea Epona in trono, risalente al 200 d.C. e conservata presso il Museo Storico di Berna, Svizzera. Il nome celtico di Epona, dea venerata in gran parte dell’Europa continentale, è collegato al termine comune per indicare il cavallo . L’iconografia infatti la raffigura spesso in compagnia di questo animale. Il suo culto dovette essere in origine riservato particolarmente ai guerrieri e, durante l’Inpero, si diffuse anche tra i militari romani, tanto che Epona è l’unica dea celtica che sia stata introdotta a Roma e alla quale sia stato assegnato un giorno festivo ufficiale, il 18 dicembre.
Il secondo appuntamento sarà Sabato 26 Giugno con Agata De Nuccio presenta “Il tempo necessario una memoria poetica nel tempo della pandemia”
Sabato 17 Luglio sarà ancora Luigi Pellini insieme ad Emanuela Chiaravelli con “Il riso pianta degli Dei – Miti riti tradizione di un cereale sacro”
Sabato 24 Luglio Claudia Farina chiuderà la rassegna con la presentazione del romanzo ” Sull’onda. Intrecci d’Amore e di Viaggio

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close