Altri ComuniCronacaEventiIncontriProvincia

Il Barbarani incontra Luca Pagliari: alunni a scuola di giornalismo e di cittadinanza responsabile

“L’ora di educazione civica” porta in classe lo storyteller

L’IC “Berto Barbarani” di Minerbe (VR), con le classi delle SSPG di Minerbe e di Roverchiara, dalla fine di febbraio alla fine di aprile di quest’anno, ha aderito ad una innovativo  progetto, attraverso la piattaforma Meet di GSuite, “L’ora di educazione civica”, organizzata e gestita da Raffaello Formazione, proposta per sensibilizzare gli studenti riguardo a tematiche fondamentali quali il corretto uso del web, come riconoscerele fake news, il cyberbullismo e il bullismo, l’uso di stupefacenti, la tutela dell’ambiente.

La metodologia scelta è stata quella della narrazione: vere e proprie “lezioni di storie” raccontate in classe da Luca Pagliari, giornalista e storyteller che da oltre vent’anni realizza campagne di sensibilizzazione in merito alle principali tematiche giovanili, autore di #CuoriConnessi: storie di vite online e di cyberbullismo. Tramite la sua narrazione delle storie sono stati stimolati negli studenti il pensiero critico, la capacità di analisi, l’approfondimento e il confronto sulle tematiche affrontate. Sono stati favoriti anche i concetti di cittadinanza attiva quali la legalità, l’etica della responsabilità e della convivenza civile, promuovendo concretamente il rispetto di sé e degli altri. Questo percorso è stato anticipato da un webinarin diretta “L’ora di educazione civica…storie di cronaca per discutere, pensare, crescere” a cui i docenti hanno partecipato il 18.02.2021 dalle 18.00 alle 19.00.

 

Le classi si sono collegate alle dirette web che si sono tenute in orario scolastico curricolare per consentire agli studenti l’ulteriore supporto e la supervisione dell’insegnante. Il “moderno cantastorie” Luca Pagliari ha fatto conoscere sé, il suo operato e i suoi messaggi ai ragazzi e ai loro docenti, avvicinandoli a quello storytelling che ha utilizzato per realizzare importanti campagne nazionali di sensibilizzazione e di formazione su tematiche giovanili e ambientali, sugli stili di vita, sullo sport sano, sull’etica e sulla legalità per conto di enti pubblici, tra cui la Polizia di stato, e privati.

Ricordiamo Pagliari anche per aver curato soggetto e regia di molti docufilm e documentari di rilevanza nazionale; per la TV ha realizzato e condotto decine di programmi e di servizi per conto di Raiuno, Raitre, Rai Educational ed altre emittenti televisive nazionali.

Ha pubblicato molti testi tra cui Zona Cesarini. Il calcio la vita (ed. Bompiani 2006); Una scelta di vita (ed. Bevivino 2007); Mi chiamo Evaristo (ed. Bevivino 2008), Kristel – Il silenzio dopo la neve (ed. Historica 2013) Cara Marta – lettera a una figlia (ed.Historica 2015).

Queste “storie in diretta” hanno rappresentato per gli studenti esperienze significative che hanno consentito loro di apprendere il concreto prendersi cura di se stessi, degli altri e dell’ambiente. Sono state infatti affrontate le problematiche su cui le classi hanno lavorato e riflettuto con i loro docenti nel corso dell’intero anno scolastico, obiettivi irrinunciabili dell’educazione alla cittadinanza, che mirano alla costruzione del senso di legalità e lo sviluppo di un’etica della responsabilità.

L’IC “Berto Barbarani”, come suggeriscono le Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’Infanzia e del I ciclo di istruzione del 2012, ha ben chiaro che la scuola non deve solo favorire l’apprendimento negli studenti, ma deve insegnare loro “il saper stare al mondo”, ossia ad elaborare idee e a promuovere azioni finalizzate al miglioramento continuo del proprio contesto di vita.

 

 

 

Il referente per la prevenzione e lotta al bullismo e al cyberbullismo dell’Istituto

Prof.ssa Elena Tavellin

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close