CereaEconomia

Il comune di Cerea riduce i tributi alle aziende per 380mila euro

Saranno utilizzati i fondi recuperati dalla rinegoziazione dei mutui

Come promesso, l’Amministrazione Comunale di Cerea, attenta alle difficoltà emerse dal mondo economico a causa dell’emergenza Covid-19 e soprattutto dalla forzata chiusura di molte attività e di importanti comparti produttivi, commerciali e di servizio, ha deciso, con l’approvazione nell’ultimo consiglio comunale, di utilizzare parte dei fondi recuperati attraverso la rinegoziazione dei mutui, per istituire n.3 fondi al fine di rimborsare TARI – TOSAP – ICP per le aziende.

Nel dettaglio è stata azzerata la parte variabile della Tari (tassa rifiuti) per 250.000€ che saranno rimborsati alle aziende con riduzioni dal 25% al 50% della tariffa totale 2019 a seconda dell’incidenza relativa alla chiusura obbligata (lockdown). Il rimborso viene calcolato direttamente dagli uffici e conteggiato nel bollettino di pagamento che non saranno emessi prima del 30 settembre 2020.

Rimborso del 50% dell’imposta pubblicità (pari ad un importo di 78.000,00€). Le modalità di rimborso verranno definite con la concessionaria ICA nelle prossime settimane.
Rimborso 100% TOSAP (occupazione suolo pubblico) per un importo di 52.000,00€ (coperti da fondi propri comunali per il 50% e da fondi Stato per il restante 50%). La modalità di rimborso verrà concretizzata entro il mese di settembre.

“Si tratta di un importante azione di riduzione fiscale a favore delle imprese più colpite dall’emergenza, a cui si aggiungono le già elencate risposte di sostegno al mondo della scuola, delle famiglie e del sociale con altre importanti risorse – ha sottolineato l’assessore al bilancio del comune di Cerea Matteo Lanza –  Terremo comunque alta l’attenzione nei confronti delle nostre aziende in vista dei prossimi mesi, con la volontà di intervenire successivamente anche con altre misure, sempre nel rispetto degli equilibri di bilancio.”

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button