CulturaEventiManifestazioniVerona

Il verde urbano in mostra: “Giardini aperti a Veronetta”

Un percorso di visite che include le serre di Bastione San Giorgio

Con la seconda edizione di “Giardini aperti a Veronetta“, il quartiere apre altri 28 spazi verdi solitamente chiusi  o di proprietà privata per offrire al pubblico un articolato percorso di visite ed eventi.

Oltre ai giardini di Palazzo Rambaldi in via del Redentore, Casa Storari Bruni in via San Vitale, Giardino Grigoletti in via Cantarane, si potranno ammirare le serre comunali lungo Bastione San Giorgio.
E non solo: anche il giardino interno del Museo di Storia Naturale e il Bastione delle Maddalene, in un’ideale percorso tra l’Adige e la collina.
Nel corso del weekend dell’11 e 12 settembre, i visitatori potranno scegliere da dove iniziare la propria visita creandosi un itinerario a misura tra le ore 10 alle 18.
Con il kit che verrà consegnato all’iscrizione, tra cui un braccialetto di riconoscimento, è possibile, mappa alla mano, entrare e uscire dai giardini, sorvegliati da 50 volontari, e partecipare agli eventi collaterali.
Molti locali di Veronetta terranno appositamente aperti i loro spazi durante il weekend per accogliere i visitatori.

Per informazioni, acquisto ticket e contatti: www.giardiniapertiverona.org
Per i ticket ci si può recare anche allo IAT di via degli Alpini 9 o all’Ostello Santa Chiara nelle giornate dell’evento.
Il costo è di 10 euro, 6 euro per gli under 25, gratis per i bambini sotto i 13 anni.

L’iniziativa è realizzata dall’Associazione Giardini Aperti Verona in collaborazione con il Comune di Verona e la Circoscrizione 1^, con il patrocinio di Agec, Amia, Acque Veronesi, ESU, Giardino Giusti, AIAPP, Ordine degli Architetti, Ordine degli Agronomi, Associazione Florovivaisti Veneti, Angeli del Bello, Lega Ambiente. Sponsor Consorzio Zai, Flover, Dolci.

S.G.

Tags

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close