CulturaEventiProvincia

L’arte invade Sanguinetto per il Premio Giulietto Accordi

La Rassegna Nazionale di pittura, scultura e ceramica artistica giunge alla tredicesima edizione

Il Premio Giulietto Accordi, Rassegna Nazionale di Pittura, arrivato alla sua tredicesima edizione e che conta artisti provenienti da tutta Italia, è stato presentato oggi, mercoledì 10 aprile, nella Sala Rossa del palazzo Scaligero a Verona.

Visto il buon riscontro ottenuto negli anni precedenti, quest’anno il Premio si riconferma come rassegna anche di scultura e ceramica artistica.

La giuria di qualità, presieduta dal direttore artistico, il pittore Charlie, è composta dallo scultore Sergio Capellini, dal pittore e illustratore Giorgio Scarato, dalla critica d’arte e giornalista Vera Meneguzzo, dal ceramista Andrea De Paoli, dalla scultrice Piera Legnaghi, dalla fotografa Frida Berro e dall’Assessore alla Cultura del Comune di Sanguinetto, Denise Passilongo.

L’ambizioso progetto dell’amministrazione è quello, attraverso la rassegna, di far diventare Sanguinetto un museo a cielo aperto. Tutto ciò è reso possibile grazie al supporto del direttore artistico Charlie, pittore di fama nazionale e internazionale e dalla passione per l’arte dell’Assessore Passilongo.

Da sabato 6 aprile fino a fine mese, rimarranno installate delle originali sculture in ferro, opere dell’artista Bertocesco di Bovolone, davanti al Castello Scaligero e in piazza della Vittoria.

Il tema della rassegna è libero e quest’anno sono giunte oltre 110 opere di artisti provenienti da tutta Italia.

I Premi sono in denaro con relativa targa: al primo classificato della sezione pittura andranno 1.500 euro, 700 al secondo e 300 al terzo. Mentre per ciascuna delle sezioni scultura e ceramica è previsto un unico premio di 500 euro. Verranno, inoltre, segnalate dalla giuria anche altre opere meritevoli. Da ricordare che anche quest’anno sarà presente la sezione giovani del Premio.

Nella mattinata di lunedì 15 aprile si terrà un incontro formativo con gli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale “Giulio Nascimbeni” di Sanguinetto, del Liceo artistico statale “Bruno Munari”

di Castelmassa (Rovigo) e del Liceo artistico “Marco Minghetti” di Legnago. Lo scopo è promuovere e sostenere l’arte tra i giovani, partendo dalle scuole.

Inoltre, ad arricchire la kermesse, sono attesi ospiti fuori concorso, come l’Associazione Appio Spagnolo di Cerea che esporrà opere storiche della scuola, realizzate dagli allievi attuali e degli anni passati fino ai primi del ’900 e l’Associazione Magica Argilla di Legnago, che esporrà ceramiche e sculture.

Tutte le opere di pittura, scultura e ceramica in concorso si potranno ammirare nella mostra che sarà allestita presso l’ex convento Santa Maria delle Grazie nei giorni di sabato 13 aprile dalle 17 alle 20 e domenica 14 dalle 10 alle 12.30 e dalle 17 alle 20. Per poi proseguire sabato 20 aprile dalle 17 alle 20 e domenica 21 aprile dalle 10 alle 16.

La cerimonia di premiazione si terrà domenica 21 aprile alle 17 nel teatro comunale “Gaetano Zinetti”, dove verrà consegnata anche una targa in memoria di Bruno Prosdocimi ai famigliari del disegnatore, fumettista e caricaturista che è stato per alcuni anni giurato del Premio.

L’ingresso, gratuito, è aperto al pubblico.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button