EconomiaLegnagoPoliticaProvincia

Legnago: domani la protesta simbolica delle attività commerciali

Il sindaco Lorenzetti e l'assessore scenderanno in piazza

Un grido d’aiuto che il Governo sembra non sentire ma che le amministrazioni locali non possono far finta di non sentire. Migliaia di imprese rischiano di dover chiudere se non sarà concesso loro di riprendere a lavorare al più presto. Per questo l’assessore alle attività economiche e commerciali, Nicola Scapini, si appellato a tutte le attività economiche della città attraverso un video:

“Abbiamo capito che il presidente del consiglio Giuseppe Conte non ha assolutamente l’intenzione di farci tornare a lavorare, non ha voglia di dare il via libera alle vostre e alle nostra attività. Domani è il 1 maggio, la festa dei lavoratori, quest’anno purtroppo secondo il mio punto di vista da festeggiare c’è veramente poco. Domani alle 11 io e il sindaco scenderemo in piazza, a nome di tutte le attività, per chiedere con forza la riapertura di tutti i negozi e di tutte le botteghe della nostra Legnago”.

Scapini ha invitato tutti gli esercenti del centro a partecipare alla manifestazione:

Nicola Scapini prosegue:

“Ovviamente non è possibile organizzare una manifestazione di piazza ma vi chiedo un supporto: la vostra presenza davanti alle vostre attività, tutti ordinatamente mi raccomando, mi appello al vostro senso di responsabilità. Chiavi in mano della vostra attività e con forza faremo giungere al Governo la voce di tutte le attività di Legnago che hanno la voglia di ripartire e di ricominciare a lavorare

 

Tags

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close