CereaIncontri

Il Dongi – Second Life shop: nuova veste per il negozio di Stefano D’Onghia

È giunto il momento. Stefano D’Onghia, noto mercante della trasmissione televisiva ‘Cash Or Trash – Chi offre di piú? in onda su Nove (Discovery+ / Warner Bros), presenta la nuova veste del suo negozio, oggi Il Dongi – Second Life Shop sito a Cerea (Verona) in via Calcara, 119. Un negozio che dona una seconda o nuova vita ad oggetti di modernariato, antiquariato, design, collezionismo, memorabilia, vintage, moda, libri e fumetti, vinile e molto altro. Gli oggetti in vendita, esposti all’interno del ‘negozio delle curiosità’, sono frutto sia di una ricerca personale, sia di una contrattazione con i precedenti possessori che ne chiedono l’acquisizione per poterne garantire una seconda vita nelle nuove mani di collezionisti e appassionati. Una selezione curata dallo stesso proprietario ed esperto perito estimatore Stefano D’Onghia, affiancato dalla responsabile del negozio Elisa Guariso.

IL DONGI – SECOND LIFE SHOP,
LA NUOVA VESTE DEL NEGOZIO DI STEFANO D’ONGHIA 

È giunto il momento. Stefano D’Onghia, noto mercante della trasmissione televisiva ‘Cash Or Trash – Chi offre di piú? in onda su Nove (Discovery+ / Warner Bros), presenta la nuova veste del suo negozio, oggi Il Dongi – Second Life Shop sito a Cerea (Verona) in via Calcara, 119.
 
Un negozio che dona una seconda o nuova vita ad oggetti di modernariato, antiquariato, design, collezionismo, memorabilia, vintage, moda, libri e fumetti, vinile e molto altro.
 
Gli oggetti in vendita, esposti all’interno del ‘negozio delle curiosità’, sono frutto sia di una ricerca personale, sia di una contrattazione con i precedenti possessori che ne chiedono l’acquisizione per poterne garantire una seconda vita nelle nuove mani di collezionisti e appassionati. 
Una selezione curata dallo stesso proprietario ed esperto perito estimatore Stefano D’Onghia, affiancato dalla responsabile del negozio Elisa Guariso.

«Diamo spazio a nuove storie! Siamo sempre alla ricerca di oggetti che abbiano una storia da raccontare, che siano orologi, porcellane antiche, vetri d’epoca, abbigliamento da donna firmato» annuncia Stefano D’Onghia, per tutti Il Dongi, e continua: «Amo il tempo che le persone dedicano per portarmi all’attenzione le loro cose, li ringrazio per la stima e la fiducia. 
 
Li affidano a me così ho la possibilità di scegliere per loro il nuovo proprietario, conoscendo tutto dell’oggetto: il suo passato, presente e futuro. Gli oggetti mi parlano e io parlo con gli oggetti, mi parlano attraverso la loro storia, i loro colori e decori, il materiale di cui sono composti, i loro profumi e la loro firma. 
 
È grazie a questa mia innata passione che proseguo il mio studio di oggetti iconici e rari, e grazie alla mia curiosità ho modo di imparare molto.».

­Il Dongi – Second Life Shopè un negozio dove la leva di acquisto è legata alla riemersione delle emozioni, dove Stefano D’Onghia posa il suo sguardo attento su oggetti, situazioni ed emozioni di un passato che sta dentro ciascuno di noi, ma che rischia di andare perduto, sepolto nella soffitta del tempo ma che merita senza dubbio, di essere ripescato dal veloce oblio dei nostri anni. 
 
Un viaggio nella vita di ieri che si può sfogliare come un libro per scoprire “l’archeologia” più vicina a noi, quella che ci commuove, ci diverte e infine ci parla di come siamo oggi diventati.

­

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button